Under 13 Playoff – HC AOSTA Vs HOCKEY COMO A/R

Under 13, Playoff – Qualificazione fase nazionale – Aosta, 31 gennaio e 1° febbraio 2020

HC Aosta Gladiators – Hockey Como                 6-8 (0-2, 5-5, 1-1)

HC Aosta Gladiators: Samuele iovinazzo, Samuel Picco, Simone Giuliani, Stefano Terranova, Daniel De Martino, Andrea Giacometto, Luca Reale, Mattia Lenta, Giulio Pititto, Didier Tacchella, David Cout, Federico Sinigaglia. Coach: Davide Picco.

Marcatori: Mattia Lenta (2), Luca Reale (2), Andrea Giacometto, Stefano Terranova.

Hockey Como – HC Aosta Gladiators                8-4 (3-2, 1-2, 4-0)

HC Aosta Gladiators: Samuele Giovinazzo, Federico Boscolo, Samuel Picco, Simone Giuliani, Stefano Terranova, Daniel De Martino, Andrea Giacometto, Luca Reale, Mattia Lenta, Giulio Pititto, Didier Tacchella, David Cout, Federico Sinigaglia. Coach: Davide Picco.

Marcatori: Mattia Lenta (3), Samuel Picco.

Sono arrivati i play-off e i Gladiators ci sono andati, anche se il roster che non arriva alle 13+2 unità della misura minima regolamentare, non avrebbe permesso loro di qualificarsi per la fase nazionale. Eppure, hanno giocato come se quella possibilità esistesse e, per di più, lo hanno fatto contro la seconda classificata del girone interregionale, il Como. Ne sono venute fuori due partite decisamente tirate (erano previste andata e ritorno, nel giro di due giorni), in cui i ragazzi allenati da Picco hanno messo in luce tutta la grinta mostrata in una stagione in cui il loro orgoglio è stato argomento costante. Hanno venduto cara la pelle e, malgrado la doppia sconfitta sono riusciti comunque a infliggere dieci reti ai forti lariani. Non c’è, onestamente, molto che si possa recriminare loro. Se lo scudetto nazionale non era in vista, c’è ora un obiettivo cui i nostri possono ambire, a maggior ragione per lo spirito mostrato. Non appena sarà completo il play-off i Gladiators si ributteranno nella mischia, con le altre eliminate, per una coppa interregionale, della durata di un paio di mesi. La voglia è di portarla nella bacheca di corso Lancieri. C’è da essere contenti di questi ragazzi, del loro entusiasmo, della loro voglia di giocare e del fatto che il pubblico aostano avrà altre opportunità di vederli sul ghiaccio.