Trophée des Petits champions – Francia – 20/22 aprile 2018

U9/U11/U13, Trophée des Petits champions, Francia – Venerdì 20/Domenica 22 aprile 2018

Under 9

Girone
Les Ducs – HC Aosta Gladiators 0-9
Les Vipers – HC Aosta Gladiators 3-15
Les Bruleurs de loups – HC Aosta Gladiators 0-18
Les Rapaces “blancs” – HC Aosta Gladiators 2-11
Les Diables “blancs” – HC Aosta Gladiators 0-29
Les Eléphants – HC Aosta Gladiators 1-19
Romont Panthers – HC Aosta Gladiators 1-12

Quarti di finale
HC Aosta Gladiators – Les Castors 14-0

Semifinale
Les Belougas – HC Aosta Gladiators 0-11

Finalissima
Slavoj Cesky Krumlov – HC Aosta Gladiators 0-6

Piazzamento finale U9: primi (su trentadue squadre).

Under 11

Girone
HC Aosta Gladiators – Les Jokers 4-1
HC Aosta Gladiators – Rebel Team 2006 7-5
HC Aosta Gladiators – Sporting club 6-2
Les Rapaces “jaunes” – HC Aosta Gladiators 4-11
Gamyo – HC Aosta Gladiators 2-9
HC Aosta Gladiators – Les Ours jaunes 5-1
Les Spartiates – HC Aosta Gladiators 1-7

Quarti di finale
HC Aosta Gladiators – Fribourg Gotteron MJ 3-1

Semifinale
HC Aosta Gladiators – Rebel Team 2008 3-2

Finalissima
HC Aosta Gladiators – Rebel Team 2007 2-7

Piazzamento finale U11: secondi (su trentadue squadre).

Under 13

Girone
HC Aosta Gladiators – Golden Guardians 0-7
HC Aosta Gladiators – HC Ascona “blanc” 11-0
HC Aosta Gladiators – HC Yverdon 2 5-2
Les Rapaces “blancs” – HC Aosta Gladiators 1-6
Hockey Academy – HC Aosta Gladiators 4-3
HC Aosta Gladiators – Les Aigles 15-1
Les Lynx – HC Aosta Gladiators 1-15

Fase successiva
HC Aosta Gladiators – Rebel Team 3-5
Hockey Milano Rossoblu – HC Aosta Gladiators 1-2
Français Volants – HC Aosta Gladiators 1-2

Piazzamento finale U13: undicesima posizione (su trentadue squadre).

HC Aosta Gladiators U9: Cout, Sinigaglia, Picco, Giovinazzo, Giacometto, Terranova, Pititto, Giuliani, Zandegiacomo. Coach: Davide Picco.

HC Aosta Gladiators U11: Matonti, Boscolo, Lenta, Berti, Cirina, Sangiorgio, Reale, Pais, Tolomelli. Coach: Luca Giovinazzo/Marco Sorbara.

HC Aosta Gladiators U13: Montini, Perino, Tommaso Madaschi, Minniti, Sebastiano Madaschi, Diemoz, Jordaney, Pica Agazzini. Coach: Lorenzo Olivo.

L’HC Aosta Gladiators si conferma protagonista del “Trophée Bauer des Petits Champions”, la kermesse di hockey giovanile che, da venerdì scorso, 20 aprile, ad oggi, domenica 22, ha raggruppato centinaia di giocatori in tre località francesi: Briançon (teatro delle gare U9), Orcières-Merlette (U11) e Gap (U13), ognuna con un tabellone da ben 32 squadre.

Dopo tre giorni di sfide, con l’appassionante formula di 3 players contro 3 su un terzo del campo regolamentare, i Gladiators salgono sul podio in due categorie su tre, come nell’edizione dello scorso anno. Primi in Under 9, dopo aver sconfitto per un netto 6-0 nella finalissima i cechi dello Slavoj Cesky Krumloy, e secondi in Under 11, al termine di una gara conclusiva tiratissima con la selezione svizzera Rebel Team 2007, in cui i valdostani, arrivando comunque ad insidiare con i loro tiri il goalie avversario per venticinque volte, si sono dovuti arrendere agli elvetici per 2-7.

La marcia delle due compagini nostrane in queste categorie è stata praticamente identica nelle tappe ed impressionante nell’incedere. Sia i ragazzi di Picco, sia quelli di Giovinazzo e Sorbara, hanno vinto tutti gli incontri del girone, con score anche altisonanti. Poi, affermazione per entrambe le formazioni anche nei quarti di finale e nelle rispettive semifinali, con l’accesso alla gara per la conquista del trofeo e l’esito noto, che fa sì che i Gladiators scrivano nuovamente il loro nome nel libro d’oro del torneo (come è già successo negli ultimi due anni).

La Under 13, guidata da Lorenzo Olivo, ha avuto un cammino leggermente più tortuoso, a causa di due battute d’arresto nel girone (contro i Golden Guardians e l’Hockey Academy di Bolzano). Le chances di progredire erano a quel punto legate agli incontri della fase successiva, in cui era vietato sbagliare. Il Rebel Team è però riuscito ad imporsi per 5-2 nella prima gara della serie e, a quel punto, pur vincendo le altre due competizioni (con il Milano Rossoblù e i Français Volant, entrambe per 2-1), i nostri si sono dovuti accontentare dell’undicesima piazza finale, risultato che li fa figurare comunque nella parte alta della classifica.