Categoria: U11

Under 11 – QUADRANGOLARE DI CATEGORIA

Under 11, Quadrangolare di categoria – Aosta, Domenica 12 gennaio 2019, ore 12

HC Aosta Gladiators A – Valpellice Bulldogs               3-1
HC Aosta Gladiators A – Diavoli Sesto                         8-0
HC Aosta Gladiators A – Milano Rossoblu                    8-1
HC Aosta Gladiators B – Valpellice Bulldogs               0-7
HC Aosta Gladiators B – Diavoli Sesto                         5-0

HC Aosta Gladiators B – Milano Rossoblu                    3-10

HC Aosta Gladiators A – HC Aosta Gladiators B           5-3

HC Aosta Gladiators A: David Cout, Stefano Terranova, Samuel Picco, Samuele Giovinazzo, Simone Giuliani, Giulio Pititto, Mihailo Gabriel Franchi, Andrea Giacometto, Liam Garau. Coach: Davide Picco.

HC Aosta Gladiators B: Giacomo Meucci, Simone Minniti, Christian Sangiorgio, Simone Nardella, Davide Boscolo, Gioele Dayné, Lorenzo Timpano, Daniel De Martino, Emanuele Dal Grande. Coach: Michael Lattanzi.

Due squadre, coinvolgendo anche i più piccoli della categoria, per moltiplicare il numero di atleti in grado di scendere sul ghiaccio e favorire le loro occasioni di crescita, sfidando avversari di fuori Valle (Valpellice, Sesto San Giovanni e Milano). Test preziosi per iniziare a misurare le proprie capacità e vedere quanta sicurezza c’è nell’applicazione delle regole e delle tattiche imparate sinora. Detto questo, i Gladiators escono dal quadrangolare di oggi con un bilancio indubbiamente positivo: tre vittorie per la formazione A e una per la B (che ha ceduto il passo solo al mai semplice Valpellice e al Milano). Il derby di corso Lancieri è andato alla formazione A, ma la B si è comunque fatta più che onore, segnando tre reti. Segnali utili per i coach, che vedono i ragazzi sul cammino giusto e, soprattutto, che misurano una tenacia e una voglia di non arrendersi imprescindibile nel bagaglio di ogni giocatore. Prossimo turno di U11, domenica 26 gennaio. Un appuntamento di cui i ragazzi non vedono l’ora.

Under 11 – TORNEO LA CHAUX DE FONDS

Under 11, Torneo AXA-Challenge – La Chaux de Fonds (Svizzera), sabato 28 dicembre 2019

Girone
HC Aosta Gladiators – HC St-Imier                           1-1 / 2-0

HC Lausanne – HC Aosta Gladiators                        2-2 / 0-3
HC Ajoie – HC Aosta Gladiators                               2-2 / 1-0

HC Aosta Gladiators – HC La Chaux 2                     4-0 / 5-0

Semifinale

HC Aosta Gladiators – EHC Burgdorf                       9-2

Finale 1°/2° posto

HC Uni Neuchatel – HC Aosta Gladiators                0-1

Piazzamento finale HC Aosta Gladiators: primi (su 10).

HC Aosta Gladiators: David Cout, Giacomo Meucci, Samuele Giovinazzo, Federico Sinigaglia, Samuele Giuliani, Giulio Pititto, Samuel Picco, Stefano Terranova, Andrea Giacometto, Riccardo Sormani. Coach: Davide Picco.

Impresa dei “baby Gladiatori” in terra Svizzera, per il secondo giorno del torneo a La Chaux de Fonds, dedicato alla categoria Under 11. Sempre dieci le squadre del tabellone, nove elvetiche i Gladiators unici italiani. L’asticella è alta, ma i ragazzi di Picco non si fanno intimorire: nel girone mettono in fila quattro vittorie (compresa una contro il temibile Losanna) e tre pareggi. Quasi non ci credono nemmeno i giocatori, quando realizzano di essere primi alla fine della prima fase. A quel punto, è direttamente semifinale contro il Burgdorf, che viene superato senza patemi (9-2). Quindi, la finalissima, contro l’Uni Neuchatel. L’occasione fa tremare i polsi, ma i nostri mantengono il sangue freddo e, sfoderando la grinta che gli è propria, giocano ad hockey. Come spesso accade in questo gioco, è la strategia che paga. Con un goal, il gradino più alto del podio è loro. Il ritorno in Valle è festante, con una coppa che vale tantissimo, anche perché racchiude in sé il segreto della semplicità della disciplina: muovere il disco, giocare in squadra e crederci, qualunque avversario tu abbia davanti.

Under 11 – RAGGRUPPAMENTO DI CATEGORIA

Under 11, Raggruppamento di categoria – Patinoire di Aosta, Domenica 1 dicembre, ore 10

Valpellice Bulldogs – HC Aosta Gladiators B                    17-2
Torino Bulls – HC Aosta Gladiators B                                 7-3
HC Aosta Gladiators B – HC Aosta Gladiators A                3-10

Torino Bulls – HC Aosta Gladiators A                                0-14

Valpellice Bulldogs – HC Aosta Gladiators A                    1-8

HC Aosta Gladiators A: David Cout, Samuele Giovinazzo, Simone Giuliani, Giulio Pititto, Federico Sinigaglia, Mihailo Gabriel Franchi, Andrea Giacometto, Samuel Picco, Stefano Terranova. Coach: Davide Picco.

HC Aosta Gladiators B: Giacomo Meucci, Raphael Carta, Simone Nardella, Xavier Rosset, Davide Boscolo, Ethienne Montegrandi, Liam Garau, Simone Minniti, Christian Sangiorgio, Lorenzo Timpano. Coach: Michael Lattanzi.

Si scrive raggruppamento di categoria U11, si legge occasione per imparare e crescere. Per questo motivo, i Gladiators, che oltretutto ospitavano la competizione nella patinoire di corso Lancieri, si sono presentati all’appuntamento con due formazioni. Una “titolare”, guidata da coach Picco, e l’altra di giocatori più piccoli, agli ordini di coach Lattanzi, che hanno così avuto l’opportunità di fare un’esperienza diversa e misurarsi con un futuro che sarà il loro se continueranno a pattinare. L’esito rispecchia le aspettative. I Gladiators “A” hanno vinto in tutti i match affrontati (protagoniste Valpellice e Torino Bulls), mentre i “B” sono andati incontro a score loro sfavorevoli. Il nocciolo di questi raggruppamenti, però, non è nei goal segnati, nel punteggio, ma nel capire che si è intrapreso il cammino giusto, che si stanno imparando le regole, che gli ordini del coach hanno un senso e che lavoro e sacrificio sono la strada verso il miglioramento. L’importante è questo, i risultati vengono dopo. Prossimo turno di U11, il 15 dicembre a Torino.

Under 11 – RAGGRUPPAMENTO DI CATEGORIA

Under 11, Raggruppamento di categoria – Torino, Domenica 17 Novembre 2019, ore 12

Real Torino – HC Aosta Gladiators                   0-15
Hockey Como – HC Aosta Gladiators               4-2
Diavoli Sesto Black – HC Aosta Gladiators      1-6

HC Aosta Gladiators: David Cout, Simone Giuliani, Simone Nardella, Giulio Pititto, Xavier Rosset, Federico Sinigaglia, Gabriel Franchi, Simone Minniti, Samuel Picco, Christian Sangiorgio, Stefano Terranova. Coach: Davide Picco.

Raggruppamento che porta diverse soddisfazioni ai “baby Gladiatori” di coach Picco, viste le affermazioni con ampio margine su Real Torino e Diavoli Sesto. Quanto alla sconfitta con il Como, è più corretto parlare di uno di quei “black out” che talvolta si vedono nell’hockey, considerando che i ragazzi erano in vantaggio per 2-0 e poi la partita gli è sfuggita dalle mani. Nulla su cui, comunque, non si possa lavorare, anche perché lo spirito della Under 11, con i suoi raggruppamenti di categoria, è proprio quello di verificare familiarità con regole e meccanismi, in vista del “salto” verso le serie più “adulte”. Il prossimo raggruppamento di cui i Gladiators saranno protagonisti sarà proprio ad Aosta, domenica 1° dicembre.

Under 11 – RAGGRUPPAMENTO DI CATEGORIA

Under 11, Raggruppamento di categoria – Como, Domenica 3 Novembre 2019

HC Aosta Gladiators – Valpellice Bulldogs                     9-2
HC Aosta Gladiators – Hockey Como                              7-5
HC Aosta Gladiators – Hockey Como 2                           28-0

HC Aosta Gladiators: David Cout, Samuele Giovinazzo, Samuel Picco, Giulio Pititto, Federico Sinigaglia, Andrea Giacometto, Simone Giuliani, Davide Boscolo, Stefano Terranova. Coach: Davide Picco.

In Under 11 si inizia a fare sul serio. Partite da due tempi di 18 minuti l’una e un gioco che inizia a diventare quello con le regole “dei grandi” e dal ritmo sempre più sostenuto. Insomma, è un momento di verifica, sia per la società, sia per i giocatori. E visto l’esito del raggruppamento di oggi, c’è da essere soddisfatti: sette goal di scarto al mai semplice “Valpe”, due alla prima squadra dei padroni di casa e reti in abbondanza all’altra formazione comasca. Insomma, i ragazzi di Picco stanno manifestando i segnali giusti e c’è solo da sperare che continuino.