Categoria: IHL

IHL Division 1 – HC AOSTA GLADIATORS Vs MILANO ROSSOBLU

IHL Division 1, Girone Ovest – Aosta (Ao), Domenica 8 dicembre 2019, Ore 20

HC Aosta Gladiators – Milano Rossoblù                2-3 (1-2, 0-0, 1-1)

HC Aosta Gladiators: Fabio Pietromica, Philippe Charles, Federico Bottani, Giorgio Cosentino, Fabio Lombardo, Mattia Cicchetti, Davide Baraldi, Michael Lattanzi, Stefano Sozzi, Pascal Blanc, André Guichardaz, Alessandro Birtig, David Cicchetti, Luca Baraldi, Tommaso Luche, Claudio Dezoppis, Simone De Luca, Luca Pignataro, Nicolo’ Bufacchi, Nicolò Napoli. Coach: Luca Lattanzi.

Marcatori: Michael Lattanzi (0:15), Fabio Lombardo (48:08).

A distanza di sette giorni dall’ultima sfida, il Milano Rossoblù torna in corso Lancieri, accompagnato anche stavolta da una discreta delegazione di supporters, ma finisce all’opposto della domenica precedente, con i lombardi che trovano i primi tre punti della stagione. Ai Gladiators non serve aprire le marcature in appena 15 secondi dall’ingaggio iniziale, perché gli avversari prima rimontano (17;01) e poi, nel giro di poco più di un minuto, si portano avanti (18:28). La seconda frazione è parecchio fisica, con le due compagini che si equivalgono, tanto che finisce a reti inviolate. Nella terza, i valdostani colmano il gap a 48:08, sfruttando una superiorità, ma non riescono ad imprimere la loro andatura alla gara, tanto che appena dopo, a 49:46, il Milano Rossoblù allunga nuovamente. Da lì alla fine è storia di qualche fallo di troppo e nemmeno il tentativo estremo di sei uomini di movimento riapre la sfida. Milano vince ed Aosta è seconda nel girone ovest di IHL division 1, con 12 punti. Metà di quelli del Chiavenna, che conduce a 24. E sarà proprio la sfida con la capolista, in trasferta, con il prossimo turno dei Gladiatori. Si giocherà domenica 29 dicembre. In mezzo, Natale e tempo quanto basta per raccogliere le idee e riflettere su cosa non ha funzionato stasera.

IHL Division 1 – HC AOSTA GLADIATORS Vs MILANO ROSSOBLU

IHL Division 1, Campionato nazionale – Patinoire di Aosta, Domenica 1 dicembre, ore 20

HC Aosta Gladiators – Milano Rossoblu              4-2 (2-2, 0-0, 2-0)

HC Aosta Gladiators: Stefano Sozzi, Fabio Pietromica, Philippe Charles, Federico Bottani, Giorgio Cosentino, Fabio Lombardo, Mattia Cicchetti, Davide Baraldi, Michael Lattanzi, Pascal Blanc, André Guichardaz, Alessandro Birtig, David Cicchetti, Luca Baraldi, Tommaso Luche, Claudio Dezoppis, Simone De Luca, Luca Pignataro, Nicolò Bufacchi, Nicolò Napoli. Coach: Luca Lattanzi.

Marcatori: Nicolò Bufacchi (12.31), Luca Pignataro (18.33), Pascal Blanc (43.52), David Cicchetti (49.35).

Bella partita, in cui la squadra Senior della società, con qualche assenza e rinforzata da elementi del vivaio giovanile, riesce a fare suoi i tre punti contro il Milano Rossoblu. Di fronte a una folta rappresentanza di tifosi di entrambe le compagini (anche i supporters meneghini “sentivano” l’appuntamento e si sono spostati numerosi ad Aosta), i primi due drittel sono andati in archivio in parità: quello iniziale con due reti a squadra, il secondo senza marcature. A quel punto, nonostante la serata iniziasse a farsi sentire nelle gambe, i valdostani sono riusciti, nella frazione conclusiva, a sfruttare con efficacia due superiorità numeriche, per andare a segno altrettante volte. I tre punti così conquistati mantengono i Gladiators al secondo posto della classifica del girone ovest della IHL Division 1, con 12 punti, dietro a un Chiavenna che però è a 21, con distacco incolmabile. Domenica prossima, 8 dicembre, di nuovo in casa ad Aosta, di nuovo contro il Milano Rossoblu, sempre alle 20. Una sfida che, messa accanto alle due vittorie valdostane (dell’andata e di stasera) già ha il sapore della “bella”. Da non mancare.

%MCEPASTEBIN%

IHL Division 1 – HC CHIAVENNA Vs HC AOSTA GLADIATORS

IHL Division 1, Campionato nazionale – Chiavenna, Domenica 17 Novembre 2019, ore 18.45

HC Chiavenna – HC Aosta Gladiators              2-0 (0-0, 2-0, 0-0)

HC Aosta Gladiators: Philippe Charles, Federico Bottani, Giorgio Cosentino, Fabio Lombardo, Davide Baraldi, Stefano Sozzi, Pascal Blanc, André Guichardaz, Alessandro Birtig, Tommaso Rossi, Luca Baraldi, Fabio Pietromica, Claudio Dezoppis. Coach: Luca Lattanzi.

Chiavenna era la piazza da temere per la formazione di IHL Division 1 e, alla prova dei fatti, per quanto sconfitti, i Gladiators ne escono con una prova in cui non tutto è da buttare. In due linee di movimento (contro le quasi quattro avversarie), inclusi numerosi players di classe 2003, i nostri sono infatti riusciti a tenere gli avversari sullo 0-0 per 35 minuti, quasi due drittel. Purtroppo, complice anche una inferiorità numerica, in nove secondi sono arrivati due goal, ma il resto del match ha visto tornare la concentrazione e l’efficacia difensiva dei Gladiatori, visto che si è trattato delle sole marcature dell’intera partita. I valdostani sono, a questo punto, terzi con 9 punti nella classifica del girone Ovest (a pari con il Real Torino, che ha però disputato un turno in meno, mentre Chiavenna è prima con 15). Nulla è compromesso e mercoledì prossimo, 20 novembre, turno infrasettimanale a Torre Pellice. Si giocherà alle 20.30, contro i Valpellice Bulldogs. Si annuncia una sfida appassionante.

IHL Division 1 – HC REAL TORINO Vs HC AOSTA GLADIATORS

IHL Division 1, Girone B – Torino, Domenica 10 novembre 2019, Ore 19

HC Real Torino – HC Aosta Gladiators               2-0 (0-0, 1-0, 1-0)

HC Aosta Gladiators: Fabio Pietromica, Federico Bottani, Giorgio Cosentino, Mattia Cicchetti, Davide Baraldi, Michael Lattanzi, Stefano Sozzi, Pascal Blanc, Philippe Charles, André Guichardaz, Tommaso Rossi, Luca Baraldi, Claudio Dezoppis, Simone De Luca, Nicolo’ Bufacchi, Nicolò Napoli. Coach: Luca Lattanzi.

I piemontesi la impostano molto sull’offensiva, capitalizzando un roster che gli consente un’enormità come quattro linee, e per i Gladiators, presenti a Torino con sei giocatori in meno, la differenza si fa sentire. Così, dopo un primo drittel in equilibrio, gli avversari vanno a segno una volta per ognuna delle altre due frazioni. Occasioni, date da alcuni powerplay, in particolare nella prima e terza frazione, ce ne sono anche state, ma è andata così, in una partita che ha chiesto molto alle energie, in cui i nostri sono andati incontro alla prima défaillance del Girone (e che Torino fosse una piazza insidiosa non era un mistero, peraltro). Prossimo impegno, domenica 17 novembre, in trasferta a Chiavenna, alle 18.45. Considerando che parliamo dello scontro tra le prime due classificate, è un match che vale oro.

IHL Division 1 – MILANO ROSSOBLU Vs HC AOSTA GLADIATORS

IHL Division 1, Campionato nazionale – Milano, Domenica 27 ottobre, ore 19

Milano Rossoblu – HC Aosta Gladiators                    2-3 (2-1, 0-1, 0-1)

HC Aosta Gladiators: Andrea Melotto, Federico Bottani, Giorgio Cosentino, Fabio Lombardo, Mattia Cicchetti, Davide Baraldi, Michael Lattanzi, Stefano Sozzi, Pascal Blanc, André Guichardaz, Alessandro Birtig, Tommaso Rossi, Luca Baraldi, David Cicchetti, Claudio Dezoppis, Simone De Luca, Philippe Charles, Nicolo’ Bufacchi, Nicolò Napoli. Coach: Luca Latttanzi.

Marcatori: Claudio Dezoppis (2), Fabio Lombardo.

Milano, fanalino di coda del girone ovest, dà del filo da torcere ai valdostani, mettendoli sotto di una rete nel primo drittel. La squadra di Lattanzi, tuttavia, riesce a leggere la situazione a dovere e pareggia nel secondo, poi contiene gli avversari nel terzo e, quando mancano 14 secondi alla sirena finale, sfrutta cinicamente un powerplay, mettendo a segno il goal che vale l’incontro. I Gladiators restano quindi imbattuti in IHL Division 1, dimostrando che i vari innesti di giovani, uniti all’esperienza di chi milita storicamente in questa categoria, sono un amalgama proficuo. La prossima settimana si giocherà sabato 2 novembre, con l’inizio di un ciclo di ritorno (il girone ovest della regular season vede soltanto 5 squadre, tutte già incontrate, con l’eccezione di Chiavenna, incontro che fu rinviato): i valdostani, alle 20.30, saranno a Torre Pellice, per incontrare i Valpellice Bulldogs. La sfida precedente si risolse nettamente a favore dei valdostani, ma bisogna lavorare perché un risultato si ripeta. Intanto, il morale c’è e non è già poco.