Campionato Under 17 – Rittner Buam vs Hc Aosta Gladiators

Under 17, Campionato nazionale maschile, Arena Ritten (BZ), ore 16.30 Sabato 30 settembre

Ritener Buam – HC Aosta Gladiators 1-5 (2-0, 3-0, 0-1)

HC Aosta Gladiators: Sara Belli, Simone Comiotto, Nicolò Fanelli, Giorgio Cosentino, Nicolò Borio, Fabio Pietromica, Tommaso Rossi, Davide Gerbi, Tommaso Luche, Nicolò Pellegrini, Daniele Demichelis, Daniele Francesco Doriguzzi, Mattia Cicchetti, Edoardo Tappella, Roberto Biccu, Paolo Gisonna, Kevin Paillex. Coach: Luca Giovinazzo.

Marcatore: Nicolò Pellegrini.

Gli altoatesini del Rittner sono i campioni d’Italia di categoria uscenti e coach Giovinazzo sapeva benissimo a chi avrebbe fatto visita ieri. La settimana verso il match è stata quindi spesa per impostarlo in un’ottica difensiva, con un gioco da sviluppare soprattutto in zona neutra, in modo da ricevere magari parecchi tiri, ma dalla distanza della blu. 

Una strategia che ha pagato, visto che i padroni di casa hanno messo a tabellino un totale di 58 tiri, ma con una percentuale di realizzazione a questo punto davvero bassa. Nelle cinque reti subite, peraltro, si annovera anche un autogol (con il disco rimbalzato su un incolpevole difensore) e il parziale più pesante per i ragazzi di Giovinazzo (il 0-3 del secondo drittel) corrisponde anche alla frazione in cui si sono viste le cose migliori: preso del coraggio, oltre ad una sfortunata traversa, i Gladiators si son tolti lo sfizio di tenere il Ritten nella sua zona per un’enormità come 2 minuti e mezzo. 

Nello spogliatoio prima della terza frazione, coach Giovinazzo chiede ai ragazzi un obiettivo alla loro portata: la vittoria del tempo conclusivo. La squadra scende sul ghiaccio molto abbottonata e con un goalie Doriguzzi in particolare forma, che mantiene il parziale in equilibrio. Da un contropiede parte quindi l’azione della rete valdostana e la situazione resta quella fino a fine drittel. Obiettivo centrato e soddisfazione per coach Giovinazzo: la formazione del Renon era tutta sul limite di età di categoria, mentre i valdostani sono saliti in AltoAdige con quattro players 2004 ed altrettanti 2003, mentre solo 2 erano i 2001.  

I Gladiators sono ora terzi del “Girone D”, a 3 punti, ma davanti Alleghe/Fassa ne ha solo 5, con un gap ancora recuperabile. Sabato prossimo, alle ore 18.30, ad Aosta, arriva l’SV Kaltern Caldaro. Inizia il ritorno di questa prima fase e la consapevolezza del ruolo che si può interpretare, ancor di più dopo questo match, c’è in coach e giocatori.